Posted on

“L’analisi Coldiretti sui dati Eurostat evidenzia che l’agricoltura italiana si classifica come la più green in Europa: il risultato per i consumatori è che i cibi e le bevande stranieri sono sei volte più pericolosi di quelli Made in Italy. Questi dati confermano, ancora una volta, l’eccellenza della filiera agricola italiana spesso minata da prodotti farlocchi come l’ultima incredibile novità: l’aceto balsamico di Slovenia o ancor prima il pomodoro “San Marzano Dop” nord europeo. Questo scenario conferma quanto la Lega sostiene da tempo: in Italia e in Europa è fondamentale calibrare con attenzione le politiche, a cominciare da progetti come Farm to Fork e Green New Deal, che con approcci puramente ideologici potrebbero impattare in modo inaccettabile e iniquo su operatori che già da tempo hanno intrapreso la via della sostenibilità in campo. Massimo impegno da parte nostra per tutelare i nostri produttori e le eccellenze italiane che, oltre alla elevata qualità, oggi si confermano come le più sane”.

Così Lucia Vuolo, europarlamentare ID/Lega, commenta l’analisi Coldiretti sui dati Eurostat relativi al periodo 2011-2019.