24 October 2021
Italia News Società

Le penne nere della “Taurinense” salutano il Libano: la donazione alla scuola di Al Boustan prima del ritorno in patria

  • Ottobre 7, 2021
  • 3 min read
Le penne nere della “Taurinense” salutano il Libano: la donazione alla scuola di Al Boustan prima del ritorno in patria
Un regalo ai più piccoli, prima del loro ritorno in Italia. Prima di salutare il Libano e tornare in patria gli uomini del Reggimento Logistico “Taurinense”, comandato dal Colonnello Giulio Arseni, hanno donato materiale ludico-didattico ed informatico alla struttura di Al Boustan. Il trasporto e lo stoccaggio, reso possibile grazie all’organizzazione logistica curata dal Tenente Colonnello Giuseppe Eccellente, ha visto quaderni, penne, colori, e tanto altro materiale destinato ai più piccoli, arrivare nella terra dei cedri.
Un impegno concreto, che ha visto direttrice scolastica, la professoressa Nibal Ataya, ringraziare di cuore le penne nere della “Taurinense”.
«La nostra scuola accoglie ben 96 studenti di età compresa tra i 3 ed i 12 anni, tutti provenienti da famiglie che purtroppo vivono in condizioni difficili. L’aiuto dei militari italiani, oltre a testimoniare nuovamente l’enorme amore e generosità che contraddistingue la popolazione italiana, dimostra come nessuno viene lasciato indietro o dimenticato».
Entusiasta anche il Colonnello Giulio Arseni, presente durante la consegna accompagnato dal Sottufficiale di Corpo del Reggimento, il 1° Luogotenente Paolo Baldassarri, ha espresso la propria ammirazione nei confronti di tanta dedizione: «ringrazio la direttrice Ataya per averci ospitato e soprattutto per come ha gestito una struttura che è stata colpita anche da enormi difficoltà. Un ringraziamento va anche all’associazione “Ampio Raggio”, presieduta dal nostro graduato Antonio Pio Autorino, per l’enorme lavoro svolto nel progetto “Ponte della Solidarietà Italia-Libano”. Il contingente italiano e l’Italia tutta vi è vicino, ed è vicino a tutto il popolo libanese».
Le donazioni sono state rese possibili grazie al progetto umanitario internazionale promosso dall’Associazione Ampio Raggio ODV denominato “Ponte della solidarietà Italia – Libano” al quale hanno attivamente partecipato il Coordinamento Operativo Nazionale Interforze Tutela Ambientale coordinato dal Cav. Dott. Maurizio Masciandaro, il Nastro Azzurro Sez. Cremona presieduto dal Cav. Giovanni Luigi Cattaneo, l’associazione Nazionale Autieri d’Italia dal Generale Vincenzo De Luca, l’associazione Nazionale Autieri d’Italia sez. Bolzano presieduta dal Generale Lorenzo Miribung , l’associazione Cuore Uniti presieduta da Pio Santonicola, le Poste di Sant’Antonio Abate grazie all’impegno profuso dal Dott.Roberto Ammendola e della coordinatrice Virginia Abagnale, l’Österreichisch-Deutsche Akademie presieduta dal Maggiore Generale i.TR. Helmut AJ Eberl e in Italia rappresentata dal Senatore dell’Accademia, il Generalkommandant Mantovani Dott. Claudio, la sede UIL di Scafati coordinata da Annalisa Pisacane.
Un sostegno anche dai più piccoli, nello specifico gli studenti del III Circolo Didattico di Scafati che hanno contribuito donando materiale didattico dopo aver attivamente partecipato ad un percorso di apprendimento curato ad hoc dalla preside dell’istituto, la Prof.ssa Rita Maddaloni, e dalla vicepreside Maria Rosaria Forte, basato sulla solidarietà e l’aiuto reciproco.
Dello stoccaggio, caricamento e scaricamento dei materiali in Campania si è occupata la Copagri Salerno rappresentata dalla vice presidente Angela Pisacane.
«Abbraccia l’ignoto e scoprirai tanti perché, ma è solo aiutando gli altri che conoscerai chi sei».
About Author

Marco Naponiello