“Il Vangelo delle Beatitudini – La Via per la Felicità” è il tema scelto dall’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno per promuovere anche quest’anno gli incontri di teologia in onore del Santo Patrono Matteo. La forza della Parola del Vangelo acquisisce una particolare risonanza per quanto stiamo vivendo, aiuto vero per i Cristiani impegnati sempre per un futuro di vera comunione.

                 

Il 17 e il 18 settembre alle ore 19, nella sala San Tommaso  del Duomo di Salerno tornano le Giornate Matteane”, evento teologico-culturale utile a (ri)scoprire la propria fede cristiana, alimentando l’impegno di testimonianza.

Il programma prevede:

17 settembre, il prof. Paolo Macilongo, docente di Nuovo Testamento, presso l’Istituto Teologico di Piacenza si soffermerà su “Il Manifesto del Cristianesimo”; mentre il prof. Nicola Rotundo, docente di Teologia Morale presso la Sezione S.Tommaso della PFTIM (Napoli) si intratterrà su “L’etica delle Beatitudini nella vita del credente del terzo millennio”.

 

Il 18 settembre, il prof. Antonio Landi, docente di Nuovo Testamento presso la Pontificia Università Urbaniana (Roma) si soffermerà su “Una nuova Legge o una Legge rinnovata? Gesù e la Torah (Mt 5,21 – 48)”; mentre il prof. Aldo Skoda, docente di Teologia pastorale presso la pontificia Università Urbaniana (Roma), si intratterrà su “Vivere le Beatitudini: Annuncio, Catechesi e Comunità”.

A presiedere le Giornate Matteane, moderate dalla prof.ssa Lorella Parente, docente di Teologia Dogmatica presso l’ISSR Salernosarà l’Arcivescovo S.Ecc. Mons. Andrea Bellandi.

Gli incontri si terranno nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. Il momento pandemico, dunque, non è riuscito a frenare la riflessione sui temi scelti per preparare i fedeli salernitani alla festa del loro Santo Patrono. 

Sarà possibile seguire l’evento in diretta su Telediocesi (canale 73) e canali collegati.

                                                                                                                             Mauro Grandinetti