Delibere del Comune di Scafati “nascoste” dalla maggioranza nonostante l’approvazione: la denuncia del consigliere comunale Michele Russo

Delibere del Comune di Scafati “nascoste” dalla maggioranza nonostante l’approvazione: la denuncia del consigliere comunale Michele Russo

23 Aprile 2022 Off Di Marco Naponiello
Notevole ritardo nella pubblicazione delle delibere del Comune di Scafati, tra cui alcune anche votate con immediata esecutività, e risalenti alla seduta dell’8 marzo scorso, mentre non risulta pubblicata nessuna delibera relativa al consiglio comunale del 29 marzo scorso.
A denunciarlo è Michele Russo, consigliere comunale di opposizione in quota “Insieme per Scafati”, che sul caso ha scritto una nota al presidente dell’assise, Mario Santocchio, e ai vertici del Comune.

“I verbali relativi alle sedute degli ultimi tre consigli comunali devono ancora essere portati all’attenzione del consiglio ed approvati”, ha detto Russo. “La mancata pubblicità degli atti approvati in tempi ragionevoli rende problematica anche l’attività di controllo e lo svolgimento dei compiti dei consiglieri comunali. Invito l’amministrazione comunale a porre in essere tutte le attività di competenza per rimediare alle evidenti disfunzioni”.

Tante le problematiche sollevate da Russo in tal senso. “Non c’è ancora contezza della delibera sul Regolamento Edilizio (Ruec) dell’8 marzo scorso, anche se è stato fatto perfino un convegno sul tema, della delibera sul regolamento del verde pubblico e privato, della delibera sulla bocciatura della convenzione con l’Ente d’Ambito sui rifiuti e della delibera sulla sanatoria del Fondo Nappo, dei verbali delle sedute consiliari del 14 febbraio e dell’8 marzo. Una questione surreale, visto che si tratta di delibere immediatamente esecutive ma non pubbliche. Ma il Comune di Scafati, secondo il sindaco, non doveva essere una casa di vetro? Sembra invece una cosa per pochi”.