Scontro nella maggioranza consiliare di Scafati, il monito di Michele Russo (Insieme per Scafati): “Mortificante vedere la presidenza del consiglio comunale elemento di scambio per evitare la crisi”

Scontro nella maggioranza consiliare di Scafati, il monito di Michele Russo (Insieme per Scafati): “Mortificante vedere la presidenza del consiglio comunale elemento di scambio per evitare la crisi”

29 Giugno 2022 Off Di Marco Naponiello

“Una maggioranza che continua la guerra per le poltrone. Ogni occasione è buona per rivendicare qualcosa ed il sindaco rischia sempre di non avere la maggioranza in consiglio. Adesso la città apprende che esponenti eletti in maggioranza e passati all’opposizione sarebbero in trattative per passare di nuovo in maggioranza e solo a certe condizioni. Stupisce che tra le principali condizioni, riferita esplicitamente dai quotidiani e mai smentita, vi sia la richiesta della presidenza del consiglio comunale. La massima carica dell’assise cittadina, quindi, trattata come se fosse l’ottavo assessorato a disposizione del sindaco e della sua maggioranza. Assolutamente svilente per il ruolo e per l’istituzione”. Così Michele Russo, consigliere comunale in quota “Insieme per Scafati”, stigmatizza quanto sta accadendo all’interno della maggioranza del sindaco Cristoforo Salvati. “La presidenza del consiglio comunale non appartiene alla maggioranza. Il presidente è eletto – o sfiduciato – secondo lo statuto dall’intera assise. Fare diventare tale ruolo elemento di scambio per la soluzione dell’ennesima crisi dimostra anche scarsa cultura politica e mancanza di rispetto per il consiglio comunale tutto. Auspico, personalmente ma credo se lo auguri anche tutta la città, che gli sforzi del sindaco e della sua maggioranza si concentrino per quanto ancora possibile sui problemi veri della nostra comunità fosse anche solo per evitare di peggiorare la situazione, visto che di migliorarla non se ne parla proprio”.