ARRIVA L’APP ANTI-SPRECO CHE “SALVA” AMBIENTE, RISTORATORI E CONSUMATORI

ARRIVA L’APP ANTI-SPRECO CHE “SALVA” AMBIENTE, RISTORATORI E CONSUMATORI

29 Novembre 2019 Off Di Felicia Nigro

A Napoli si consolida l’app danese “Too good to go”, nata nel 2015 con lo scopo di limitare gli sprechi di cibo proveniente dal settore alimentare, tanti i ristoratori partenopei illustri come lo chef Oliva della storica pizzeria “Concettina ai Tre Santi” o i pasticceri della rinomata sfogliatella di “Scaturchio” hanno aderito alla “Magic box”.

Lo spreco di cibo nella ristorazione è un tema delicato poiché più di un terzo di quello cucinato viene sprecato causando emissioni di gas ad effetto serra sul pianeta oltre che lo spreco di risorse come acqua ed energia e il lavoro dell’uomo.

La volontà di limitare al massimo tali sprechi e salvaguardare il pianeta ha dato vita all’idea della “Magicbox”: a fine giornata i ristoratori confezionano dei sacchetti con una selezione di cibi che hanno cucinato ma che non hanno venduto durante la giornata, così i consumatori possono acquistare ottimi pasti a prezzi ridotti.

Oggi l’app conta più di 16 milioni di utenti e migliaia di ristoratori coinvolti tra bar,pasticcerie,forni,pizzerie e ristoranti ma ancora molti  altri possono aderire a take iniziativa  perché l’app oltre che salvaguardare l’ambiente e limitare gli sprechi di cibo tutela anche le tasche dei consumatori, dando la possibilità anche a chi oggi, e purtroppo sono tanti ,non può permettersi di cenare al ristorante o semplicemente di acquistare pane fresco tutti i giorni o di fare una colazione al bar, di concedersi un piccolo lusso, giovando ai ristoratori che piuttosto di gettare via il cibo ne recuperano  il costo iniziale senza gravare sul già esiguo guadagno.