Posted on

CRISI CORONAVIRUS

Antonio Conte (capogruppo LeU) espone due istanze all’amministrazione cittadina

Ecco quanto segue:

TRASFERIMENTO UTENTI DA SALA CONSILINA A CAMPOLONGO HOSPITAL

Il 28 marzo il sindaco di Eboli ha dato ampia diffusione a una sua lettera, indirizzata al Presidente della Regione Campania, al Prefetto di Salerno e al Direttore Generale dell’Asl Salerno, formalmente per lamentare di non essere stato coinvolto nella decisione ma, di fatto, per avallare la decisione di trasferire tutti gli utenti della RSA di Sala Consilina, positivi al Covid-19, presso il Campolongo Hospital.

È una decisione grave che apre le porte a uno scarico epidemiologico nella Valle del Sele come è avvenuto con la raccolta, i depositi, le cave e gli impianti dei rifiuti solidi urbani. Va perciò bloccato il trasferimento dei malati Covid – 19 non digerita burocraticamente per accondiscendenza, subordinando la salute pubblica ai privati, con evidenti conflitti di interesse, tra l’altro con un costo altissimo, pare € 1.200,00per ricoverato al giorno nelle strutture private come da accordo stipulato.

E’ giusto coinvolgere le strutture private nella fase di emergenza, ma sulla base di una programmazione condivisa e nei limiti fissati nell’accordo tra la Regione e l’A.I.O.P, limitata, cioè a) Pazienti Covid  (di grado medio) in ricovero ordinario (e/o sub intensiva); b) Pazienti Covid “paucisintomatici” (di grado lieve) ed attualmente in isolamento domiciliare; c) Pazienti Covid ospedalizzati “clinicamente guariti”ed in attesa di effettuare il doppio tampone per la definitiva dimissione; d) Pazienti nonCovid attualmente degenti presso le strutture pubbliche ovvero accolti quotidianamente presso i servizi di triage dei P.S e che necessitano di prestazioni di tipo urgente e/o ordinario.

Naturalmente questo deve avvenire in strutture che garantiscono un netto distaccamento dalle funzioni ospedaliere ordinarie e dalla circolazione delle persone,condizioni che non ricorrono nel caso del Campolongo Hospital.

Il Sindaco non ciurli, non serve una politica che si determina, come fa Cariello, in base allo spazio che ne può ricavare per torna conto propri o di terzi sulle pagine dei giornali.

SEGRETERIA MDP-LEU EBOLI

GRUPPO CONSILIARE MDP-LEU EBOLI

Antonio Conte   Teresa Di Candia   Antonio Petrone

PROPOSTA DI LIBERI E UGUALI PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA

Si alla solidarietà, no a sprechi e mercimonio.

Per fronteggiare l’emergenza da Coronavirus, il Governo farà pervenire ad Eboli, come a tutti i comuni, buoni e pacchi viveri per chi versa in condizione di bisogno.

È un’iniziativa che va rafforzata con contributi volontari in genereda parte di enti, associazioni e privati come il Centro medico Nuovo Elaion, il Campolongo Hospital, l’Azienda Agricola Improsta, l’Istituto Orientale, i grandi agricoltori, e lo stesso Comune.

I generi alimentari e i buonispesa proponiamo che vengano consegnati alle Parrocchie che conoscono le esigenze delle loro comunità e potranno gestire gli aiuti con spirito solidale e con la collaborazione delle associazioni del Terzo Settore, diVolontari, delle Forze dell’Ordine e dei Vigili Urbani, senza interferenze strumentali politiche e personali dell’Amministrazione comunale.

Vigilanza e direttive siano affidate a una commissione di garanzia unitaria e imparziale per assicurare una corretta e trasparente azione di sostegno a tutte le famiglie bisognose.

Eboli, 30.3.2020

SEGRETERIA MDP-LEU EBOLI

GRUPPO CONSILIARE MDP-LEU EBOLI

Antonio Conte   Teresa Di Candia   Antonio Petrone