Eboli News Politiche Sociali

Eboli 3.0 – La Città in Comune Il Piano di Zona: il nuovo corso nella trasparenza degli atti.

  • Gennaio 16, 2022
  • 3 min read
Eboli 3.0 – La Città in Comune Il Piano di Zona: il nuovo corso nella trasparenza degli atti.

Prendiamo spunto dal comunicato diffuso dal nostro Sindaco per informare la cittadinanza della indizione
da parte della coordinatrice del Piano di Zona, d.ssa Caputo, della gara per l’affidamento del servizio di
assistenza specialistica agli alunni con disabilità, per la durata di 15 mesi in vista di una riorganizzazione
complessiva dell’Ente.
La determina porta il n. 1 e la data del 13 gennaio. La scelta politica, sottesa alla decisione tecnica,
condivisa dal Sindaco e dagli Assessori di riferimento, Curcio e Masiello, è quella di avviare una procedura di
gara aperta, in massima trasparenza, per scegliere il miglior contraente affidatario, evitando i
condizionamenti e le irregolarità che, durante la passata amministrazione, sono state denunciate e sono
sfociate nell’apertura di un procedimento penale, in fase di indagini ancora in corso.
Allora la vera notizia è questa: l’amministrazione Conte rompe con il passato ed inaugura un nuovo corso
di correttezza amministrativa al Piano di Zona, i servizi saranno affidati secondo procedure ad evidenza
pubblica, senza interferenze della politica.
Nel contempo, con la stessa determina, la coordinatrice del Piano di Zona ha dovuto assumere una
decisione d’urgenza, necessaria per assicurare la continuità dei servizi durante il tempo necessario per la
conclusione della procedura, prorogando per 90 giorni il contratto con i medesimi soggetti già affidatari.
Le norme (per la precisione gli artt. 2, comma 1 del d.lgs. 163/2016, 30 comma 1, e 106, comma 11 del
d.lgs. n.50/2016) prevedono espressamente la proroga tecnica dei contratti pubblici soltanto al fine di
assicurare il passaggio da un vincolo contrattuale a un altro, ove vi sia l’effettiva necessità di garantire
precariamente il servizio, nelle more della conclusione della procedura indetta per il reperimento di un
nuovo contraente.
E questo è proprio il nostro caso, quindi può essere tranquillizzata la cittadinanza e possono sentirsi
rassicurati i Consiglieri comunali, specie quelli che si sono attivati con richieste pubbliche e annunci di
interrogazioni, riportate dai media.
Un’ultima riflessione. Nell’interessante convegno tenuto ieri mattina (15 gennaio) per iniziativa del
Presidente del Consiglio Comunale, dott. Cosimo Brenga e del Sindaco, sul tema delle funzioni dei
Consiglieri comunali, tra i tanti argomenti trattati dai relatori, il dott. Giuseppe Tagliamonte, Presidente
della sezione di controllo della Corte dei Conti di Potenza, ci ha lasciato una riflessione: in consiglio
comunale non è codificata la funzione di “opposizione” all’amministrazione in carica, bensì quella della
“minoranza” che svolge il proprio ruolo di controllo, chiedendo le necessarie informazioni e sorvegliando
l’azione amministrativa ed il raggiungimento degli obiettivi.
È su questi argomenti, su una rinnovata dialettica, sul diritto/dovere di informazione, sulla capacità di
formare nuove competenze e di risolvere i problemi, rispettando norme e procedura, che la nostra
Associazione vuole confrontarsi con quanti hanno a cuore il bene della nostra Città.
Eboli, 16 gennaio 2021
Eboli 3.0 La Città in Comune
Il Gruppo Consiliare ed il Coordinamento

About Author

Marco Naponiello

Laurea in Giurisprudenza, Giornalista Pubblicista, Mediatore Civile & Commerciale, 2 Master in tributario etc