Posted on
Da sempre impegnati, concretamente ed in prima linea, ma ora i tempi necessitano di un’impegno differente: di qui la decisione di scendere, io stessa, in campo nelle prossime elezioni comunali. Il nostro progetto, che si è fatto più ampio ed articolato, è figlio delle battaglie di sempre, portate avanti per convinzione e non per “campagna elettorale”, pone al centro dell’azione politica le Periferie. Siamo stati i primi a dirlo, ed in maniera forte: riqualificazione, dignità e sicurezza per le periferie Ebolitane programmaticamente abbandonate. Campolongo deve ritornare agli Ebolitani, libera da delinquenza spaccio e prostituzione per poter programmare un rilancio turistico a beneficio dell’intera cittadinanza; Santa Cecilia, ha bisogno di una riqualificazione e di un piano serio per il censimento dell’immigrazione anche al fine di un progetto per rilancio economico incentrato sull’agricoltura; il Rione Pescare, con la questione abitativa e il problema della manutenzione ordinaria mai effettuata, dove gli Ebolitani sembra non abbiano diritti ma soltanto doveri; la Traversa Pezzullo e Rione Borgo da molto tempo mantenute tra fatiscenza e discariche a cielo aperto: questo il nostro progetto perché ora è necessario che le battaglie che portiamo avanti da anni, accendendo i riflettori sui quartieri, destando l’attenzione dei giornalisti, portando la voce dei cittadini nelle sedi opportune, si concretizzino.
Un cambiamento per Eboli è possibile soltanto partendo dalle Periferie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.