EBOLI: PIANO DI ZONA S3-LA REGIONE COMMISSARIA GLI ATTI DI ESERCIZIO DEL 2020

EBOLI: PIANO DI ZONA S3-LA REGIONE COMMISSARIA GLI ATTI DI ESERCIZIO DEL 2020

8 Giugno 2022 Off Di Marco Naponiello

La Regione Campania ha deciso di commissariare gli atti dell’esercizio 2020 del Piano di Zona di Eboli. Gli atti relativi a quell’anno, infatti, non sono stati inviati nei tempi previsti la cui scadenza era maggio 2021, quando l’attuale amministrazione non era in carica. Il 12 maggio di quest’anno il Comune di Eboli ha chiesto una proroga dei termini. Gli atti in questione sono in realtà pronti, sebbene non siano stati ancora trasmessi. Martedì, infatti, saranno sottoposti al coordinamento per l’approvazione.
«Scontiamo un ritardo pregresso. Ma quando ci siamo insediati abbiamo trovato una serie enorme di problemi, dalla carenza di personale, alle numerose assenze causa covid, alle inchieste giudiziarie con coinvolgimento non solo dei livelli politici ma anche dei funzionari. Tant’è che non era stata approvata neppure la programmazione 2019 per la quale siamo riusciti a completare l’iter giusto in tempo – ha spiegato l’assessore al Piano di zona Massimiliano Curcio – Nel frattempo i servizi, pur in assenza della formalizzazione della programmazione che avviene comunque a rendiconto come per tutti i piani di zona , sono stati egualmente erogati. In ogni caso il commissariamento del 2020 non blocca l’iter per la costituzione dell’azienda consortile che va avanti spedito. Siamo ormai alle ultime fasi. E vorrei aggiungere che all’atto dell’insediamento l’Amministrazione Conte, proprio a causa di quanto accaduto, si è trovata di fronte a comuni completamente sfiduciati che volevano fuoriuscire dall’ambito. E’ stato necessario un lungo lavoro per far percepire il cambiamento in atto e riuscire a non perdere pezzi. Nell’ultimo coordinamento, infatti, tutti i Comuni hanno approvato gli atti per procedere verso la nuova azienda».