Eboli: Sarà revocato ad horas il senso unico di marcia in Via Generale Gonzaga.

Eboli: Sarà revocato ad horas il senso unico di marcia in Via Generale Gonzaga.

23 Settembre 2022 Off Di Marco Naponiello

Sarà revocato ad horas il senso unico di marcia in via Generale Gonzaga

La decisione del Sindaco Mario Conte, visto anche il parere  della Commissione Consiliare  presieduta dal consigliere Gianmaria Sgritta, verrà adottata sulla base di un nuovo  parere tecnico richiesto al redattore del Piano traffico, l’ingegner Claudio Troisi che ha dovuto valutare concretamente   l’impatto del provvedimento assunto dal comandante della Municipale Mario Dura, per cui  ha ritenuto che il cambiamento del senso di marcia sulla strada in oggetto ha avuto un esito negativo per la viabilità cittadina. 

«La  decisione  del Comandante  – ha spiegato il primo cittadino – è stata assunta  assolutamente dal punto di vista tecnico e  sulla base di precise richieste dell’Asl e dei Vigili del Fuoco pervenute  nei mesi scorsi e da ultimo  nel mese di agosto. Si è trattato, come ho più volte spiegato, di una decisione tecnica quasi imprescindibile sulla base anche del parere preventivo  dell’ing. Troisi. Ma non erano state valutate le diverse condizioni determinate in città dall’apertura delle scuole e dall’aumento del traffico soprattutto nella giornata di sabato con la presenza del mercato nel rione Paterno. Così il presidente Sgritta ed io stesso abbiamo chiesto ulteriori verifiche al tecnico incaricato ing. Troisi all’esito delle quali si è deciso, con senso di responsabilità, di revocare l’ordinanza. Ciò non toglie che bisognerà trovare il modo di migliorare l’intera viabilità cittadina e possibilmente un percorso di emergenza per i mezzi di soccorso, giacché la mancanza di corsie preferenziali è stata utilizzata più volte per attaccare la stessa esistenza del nostro ospedale. Un attacco becero ma che non intendiamo sottovalutare perché si aggiunge ai già noti problemi di carenza di personale del nosocomio cittadino. A tal proposito, anzi, stiamo sollecitando il nuovo direttore generale perché provveda».

Soddisfatto anche il presidente Sgritta: «Abbiamo chiesto le dovute verifiche e siamo giunti ad una decisione che va incontro alle richieste della cittadinanza con la quale ci confrontiamo tutti i giorni. Questo lo spirito con cui affronteremo anche la rivisitazione complessiva del piano traffico».