Elezioni provinciali: La parola ai capigruppo e consigliere provinciale ebolitani- convergenza su Franco Alfieri

Elezioni provinciali: La parola ai capigruppo e consigliere provinciale ebolitani- convergenza su Franco Alfieri

17 Novembre 2022 Off Di Marco Naponiello

 

I capigruppo della maggioranza Pasquale Ruocco, Città del Sele, Matteo Balestrieri, Eboli 3.0-La Città in Comune, Vito Maratea, Uniti per il Territorio, Cosimo Naponiello del Gruppo Misto e il consigliere provinciale Antonio Alfano e il Sindaco Mario Conte hanno tenuto un incontro con il candidato alla Presidenza della Provincia, l’avv. Franco Alfieri “Abbiamo incontrato Franco Alfieri – dichiarano congiuntamente il Consigliere Provinciale ed i Capigruppo – per intavolare una discussione programmatica in vista delle elezioni provinciali che si terranno il prossimo 20 Novembre. Abbiamo portato all’attenzione di Alfieri le problematiche che riguardano il nostro territorio e sulle quali la Provincia deve necessariamente fare la sua parte, partendo dalla manutenzione delle strade provinciali, la manutenzione degli edifici scolastici superiori, ma anche scelte strategiche importanti sulle quali la nostra Città deve giocare un ruolo da protagonista, come la metropolitana leggera, il trasporto urbano e l’attuazione del Masterplan. “Proposte programmatiche” pienamente condivise dal candidato alla Presidenza che, con la serietà e la concretezza che da sempre lo contraddistinguono, Franco Alfieri si è impegnato a sostenere e condividere nell’interesse della nostra Città e del suo vasto territorio. Il ruolo del Consigliere Provinciale Antonio Alfano sarà propositivo e di sostegno a tutti gli atti che caratterizzeranno la crescita della nostra Provincia. Sulla base di questo, si è deciso di sostenere Franco Alfieri come futuro Presidente della Provincia di Salerno, convinta che, con un importante lavoro di programmazione e la giusta sinergia istituzionale, la nostra Città possa tornare ad essere protagonista delle scelte programmatiche della Provincia di Salerno.”