PER 16 DISABILI DEL CENTRO “NUOVA ISES” NON ESISTE L’ART. 32 DELLA COSTITUZIONE: LA NOTA DI ROLANDO SCOTILLO DELLA FISI-USAE

PER 16 DISABILI DEL CENTRO “NUOVA ISES” NON ESISTE L’ART. 32 DELLA COSTITUZIONE: LA NOTA DI ROLANDO SCOTILLO DELLA FISI-USAE

20 Dicembre 2019 Off Di Marco Naponiello

NOTA SINDACALE


Pregevole l’intervento del Ministro Speranza presso l’aula magna dell’Ospedale di Eboli. Condivisibile la posizione espressa di maggior tutela sulla salute dei cittadini e sull’iniquità dei ticket sanitari insistente sulla Regione Campania. “Senz’altro è una persona perbene.”

Dichiara il segretario nazionale della FISI Rolando Scotillo. “Pienamente condivisibile il suo intervento sull’art. 32 della costituzione che troppe volte è stato messo in discussione in regione Campania. Pertanto abbiamo ritenuto necessario rammentare allo stesso , a cui arriverà una nota sindacale dedicata, che per 16 disabili del centro NUOVA ISES da quattro anni e più non esiste il diritto alla cura ed alla riabilitazione in quanto totalmente abbandonati dallo Stato , dalla Regione Campania e dall’ASL di Salerno e che pur a seguito di un dispositivo del Presidente della Repubblica (ultimo grado di giudizio) e del TAR di Salerno si ostinano a non voler riconoscere il diritto ad essere assistiti sia come persone e sia come disabili. Questa è una vergogna che ha nome e cognome: De Luca (Presidente della Regione Campania) e Iervolino (Direttore Generale della ASL di SALERNO). Per loro una sola parola: vergognatevi!”