Progetto MYC, Adelizzi (M5S): «Lavoro e sviluppo ripartono dalla provincia di Salerno. Coinvolgeremo centinaia di giovani e imprenditori per il rilancio della Campania»

Progetto MYC, Adelizzi (M5S): «Lavoro e sviluppo ripartono dalla provincia di Salerno. Coinvolgeremo centinaia di giovani e imprenditori per il rilancio della Campania»

21 Maggio 2022 Off Di Marco Naponiello

Progetto MYC, Adelizzi (M5S): «Lavoro e sviluppo ripartono dalla provincia di Salerno. Coinvolgeremo centinaia di giovani e imprenditori per il rilancio della Campania».

Grazie alla sottoscrizione di un’importante convenzione tra il Dipartimento delle Politiche giovanili, il Servizio Civile universale e Invitalia Spa nasce ufficialmente il progetto MYC, acronimo di Matching Youth Competence, con l’obiettivo di formare gratuitamente i giovani per consentirgli di acquisire competenze specifiche e contribuire così allo sviluppo e al rilancio delle realtà territoriali pubbliche e private. Un progetto sperimentale che avrà durata di 24 mesi e che impegnerà sette hub in tutta Italia, uno dei quali si insedierà in Campania e più precisamente in provincia di Salerno.
Verranno coinvolti centinaia di ragazze e ragazzi divisi per fasce di età: studenti dai 14 ai 18 anni; universitari dai 19 ai 24 e giovani under 35 in cerca di lavoro, con uno sguardo ovviamente rivolto anche ai Neet. Si terranno corsi di formazione secondo una filosofia smart, oltre a numerosi stage all’estero, il tutto con tematiche incentrate sulle specifiche vocazioni dei singoli territori.
Il progetto ha un duplice obiettivo: da una parte tende a formare e a fornire esperienze così da agevolare l’ingresso nel mondo del lavoro; dall’altro punta a ridurre notevolmente le criticità espresse dalle aziende che spesso lamentano di non riuscire a trovare personale qualificato. Tutte le varie fasi si realizzeranno senza alcun costo per gli interessati, ovvero giovani e aziende.
«Sto seguendo da mesi i vari step di questo meraviglioso progetto – commenta il parlamentare Cosimo Adelizzi-. Conosco bene l’impegno e la dedizione con cui la ministra per le Politiche giovanili Fabiana Dadone, che ringrazio di cuore per avermi chiesto di contribuire, ha curato ogni dettaglio per approntare un progetto che fosse capace di mettere i giovani al centro dell’Italia del futuro, e che ha come fine quello di sviluppare e rilanciare il lavoro nei diversi territori del nostro Paese. E’ significativo e importante che uno degli hub sperimentali sorga in provincia di Salerno, perché questo consente di dare un’opportunità concreta alle nuove generazioni di tutta la Campania.
Siamo alle battute finali di un percorso organizzativo ampio e strutturato. Dal prossimo autunno il nostro hub sarà operativo per dare risposte concrete a chi intende offrire lavoro qualificato e a chi con sacrifici fa impresa nel mezzogiorno e necessita di personale con competenze. Aziende, associazioni di categoria, università, istituti scolastici, ITS, enti locali, professionisti saranno impegnati insieme per raggiungere obiettivi comuni. Metterò a disposizione del progetto MYC Campania, del quale renderemo a breve noti tutti i dettagli, le mie competenze e la mia lunga esperienza in ambito aziendale per giungere a un risultato che sono certo sarà straordinario» conclude l’onorevole Adelizzi.