RICHIESTA DEL GRUPPO MDP-LEU CONVOCAZIONE URGENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE- RELAZIONE PROCURATORE NAZIONALE ANTIMAFIA

RICHIESTA DEL GRUPPO MDP-LEU CONVOCAZIONE URGENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE- RELAZIONE PROCURATORE NAZIONALE ANTIMAFIA

22 Gennaio 2020 Off Di Marco Naponiello

Il capogruppo consiliare di MDP-LEU Antonio Conte afferma: ” Il clima sul nostro Comune di ora in ora si fa sempre più pesante. Le ultime allarmanti notizie in merito alla relazione del Procuratore Nazionale Antimafia De Raho, apprese anche dalla stampa, su imprese ” Publiparking” operanti sul nostro territorio con appalti importanti, in odore di connivenza con ambienti malavitosi del casertano, richiedono una rapida riflessione con altrettante rapide iniziative. Abbiamo chiesto ad horas la convocazione del consiglio comunale per far sì che il Sindaco e la Giunta si dimettano immediatamente e abbiamo invitato tutti i consiglieri comunali a dimettersi, affinchè il consiglio comunale si sciolga prima che possa intervenire il Ministro degli Interni e la Prefettura di Salerno. Sarebbe preferibile per evitare ulteriori danni alla Città e ai cittadini, evitando così un probabile e forse eventuale scioglimento che prevederebbe un lungo commissariamento del nostro Ente.

(Antonio Conte-capogruppo MdP)

Da tempo noi consiglieri di opposizione abbiamo segnalato e denunciato in Consiglio Comunale con interrogazioni e note la cattiva gestione dell’amministrazione e del Sindaco per l’adozione di atti non sempre rispettosi della trasparenza e della legittimità. Ora siamo al dunque, è il momento di trarre le conclusioni di una vicenda politica e amministrativa fallimentare tutta targata Cariello.”

Avv.Antonio Conte

Capogruppo MDP-LEU

 

Al Presidente del Consiglio Comunale

Avv.Fausto Vecchio

Al Sindaco

Dott. Massimo Cariello

Ai Consiglieri Comunali

 

Oggetto: Richiesta di convocazione urgente del Consiglio Comunale – relazione semestrale del Procuratore Nazionale Antimafia.

I sottoscritti Consiglieri Comunali del gruppo MDP-LEU Antonio Conte, Antonio Petrone e Teresa Di Candia,attesa la diffusa illegalità che caratterizza, ormai da tempo,la gestione amministrativa, come essi hanno paventato e denunziato attraverso ben 100 interrogazioni, oltre gli interventi in Consiglio Comunale e le dichiarazioni pubbliche;considerati i recenti sviluppi delle indagini giudiziarie;visto l’allarme sulle infiltrazioni camorristiche lanciato dal Procuratore Nazionale Antimafia, dr. Federico Cafiero DeRaho, che nella sua relazione indica,  tra gli altri, il comune di Eboli, nel quale si è aggiudicato l’appalto di oltre 5 milioni la società Publiparking, che viene segnalata come impresa che sarebbe legata alla criminalità organizzata, così come anche riportato dagli organi di stampa

CHIEDONO

La convocazione urgente del Consiglio Comunale per discutere i gravi fatti rappresentati dal Procuratore Nazionale Antimafia, invitando il Sindaco e la Giunta a rassegnare immediatamente le dimissioni, essendo evidente la loro incapacità ed inaffidabilità anche rispetto al menzionato appalto. Si fa appello a tutti gli altri consiglieri di maggioranza e di opposizione a rassegnare le dimissioni e provocare così lo scioglimento del Consiglio Comunale, onde evitare che per colpe del Sindaco e della Giunta , lo faccia il Ministero degli Interni di propria iniziativa, con gravi danni per l’ Ente e per i cittadini.

Si invitano, pertanto,  tutti i consiglieri comunali a condividere questa nostra iniziativa depositata presso gli uffici comunali, sottoscrivendo la stessa o aderirvi in altre forme che riterranno più opportune.

 

Eboli,lì 22/01/2020

 

Antonio Conte

 

Antonio Petrone

 

Teresa Di Candia