Seconda giornata di pulizia e riappropriazione del territorio della Marina di Eboli: Evento organizzato dal Comitato di Quartiere Campolongo-Aversana e supportato dall’amministrazione

Seconda giornata di pulizia e riappropriazione del territorio della Marina di Eboli: Evento organizzato dal Comitato di Quartiere Campolongo-Aversana e supportato dall’amministrazione

13 Giugno 2022 Off Di Marco Naponiello

 

Si è conclusa la seconda giornata di pulizia e riappropriazione del territorio della Marina di Eboli organizzata dal Comitato di Quartiere Campolongo-Aversana e supportata fortemente dall’amministrazione comunale.

Una due giorni, quella di sabato 11 e domenica 12, che ha visto il coinvolgimento di centinaia di volontari che hanno effettuato la bonifica e la pulizia del tratto di lungomare che va dal Campolongo Hospital fino al Lago.

Grande soddisfazione da parte del Comitato di quartiere, “Dicono che abbiamo fatto un miracolo sulla Marina con le giornate del 24/25 Aprile e dicono bene, ma questo fine settimana- dichiara Laura Cascone, vicepresidente del Comitato di Quartiere Campolongo Aversana- vi assicuro che siamo andati ben oltre le possibilità umane.
Non immaginavo che la vegetazione potesse sopportare la presenza tanti rifiuti.
Non immaginavo che potesse esserci ancora tanta bellezza nascosta.
Veramente stiamo liberando la Marina.
Si sono uniti a noi le aziende che insistono su questo territorio, tutti hanno aiutato come potevano, c’è chi ha sudato, chi veniva ripetutamente con acqua fresca, con caffè, chi ci ha offerto il pranzo.
La periferia è questa, fatta di persone che davanti ad un problema trovano una soluzione, che agiscono.
Agricoltori che tolgono tempo ai campi, genitori che rinunciano a trascorrere momenti con le proprie famiglie. Basti l’esempio di Luigi Risi, un ragazzo eccezionale di 15 anni che poteva andare a mare ma ha lavorato instancabilmente al nostro fianco. Mi sento orgogliosa di rappresentare questo movimento.”

“Un’ operazione storica che la Marina di Eboli attendeva da 20 anni- dichiara il capogruppo di Uniti Per il Territorio Vito Maratea – Dalla pulizia di cumuli di rifiuti, al taglio dell’erba, fino alla rimozione di un canneto che era diventato una vera e propria piazza di spaccio. Lo abbiamo detto in campagna elettorale che saremmo partiti dalla Marina di Eboli e lo abbiamo fatto grazie al supporto di centinaia di cittadini che hanno voglia di riscattare il proprio territorio.
Due giorni faticosi ma entusiasmanti, grazie alla forza dei ragazzi del Comitato Quartiere Aversana Campolongo, siamo riusciti a continuare la pulizia del nostro litorale.
Un grazie di cuore ai tantissimi volontari del comitato di quartiere, alle forze dell’ordine, alla protezione civile, al Sindaco, agli assessori e ai tanti consiglieri che non hanno fatto mancare il loro supporto, e grazie alle tante persone che ci hanno messo passione e coraggio in questa impresa.
Ovviamente l’azione continuerà affinché il nostro territorio ritrovi la dignità perduta in questi anni.
Noi ci siamo e ci saremo sempre, perché siamo convinti che lo sviluppo di Eboli passi necessariamente attraverso la riqualificazione della Marina di Eboli”.