Comunicato Stampa

Si è svolta il 29 Ottobre presso il Consiglio regionale della Campania la “Conferenza di Presentazione della traduzione in lingua italiana della Raccomandazione del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa agli Stati membri sull’Animazione Socioeducativa”.

 

L’ Agenzia di Promozione Integrata per i Cittadini in Europa – APICE ha realizzato questa traduzione collaborando con la Dott.ssa Silvestrini, (CDEJ member e funzionaria delDipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Universale ) e Maurizio Merico,componente del PEYR (Pool of European Youth Researcher della Eu-CoE Youth Partnership) e Professore presso l’Università degli Studi di Salerno.
La traduzione, realizzata dall’Agenzia di Promozione Integrata per i Cittadini in Europa – APICE è il primo passo verso il riconoscimento di questa professionalità e di questa tipologia di operatori in Italia, braccio operativo di quelle politiche giovanili che in tutta europa sono una realtà solida e che in Italia vedono proprio in APICE un avamposto di qualità e per un dibattito qualificato su questi temi.

APICE ha scelto, su invito del Forum Regionale dei Giovani – Campania, questo evento per presentare il lavoro svolto e avviare un dibattito di respiro nazionale ed internazionale sul tema del riconoscimento del ruolo dello Youth Work in Italia, dopo una giornata di approfondimento partecipato con metodologie non-formali.

La giornata si è svolta con gli interventi di
– Giuseppe Caruso, Presidente del Forum regionale dei Giovani – Campania;
– Alessandra Coppola, Presidente APICE – Agenzia di Promozione Integrata per i Cittadini in Europa;
– Marialuisa Silvestrini, funzionaria del Servizio per la gestione delle azioni di rilevanza europea,
Dipartimento Politiche Giovanili – Presidenza del Consiglio dei Ministri;
– Maurizio Merico, PEYR Eu-CoE Youth Partnership e UNISA;
– Michelangelo Beletti, AssociAnimazione / ECYC – European Confederation of Youth Clubs;
– Ramon G.M. Magi, Co-founder e Presidente di Eurodesk Italy.

Tutti gli intervenuti si sono dimostrati concordi nel riconoscere ad APICE di aver fatto
da collettore di stakeholders delle energie esistenti su questo tema nel nostro paese e da stimolo per future discussioni, che saranno realizzate presto in Italia.