LA UIL – FPL INTIMA L’AZIENDA SANITARIA AL PAGAMENTO DELL’ORARIO DI VESTIZIONE/SVESTIZIONE DEGLI OPERATORI

LA UIL – FPL INTIMA L’AZIENDA SANITARIA AL PAGAMENTO DELL’ORARIO DI VESTIZIONE/SVESTIZIONE DEGLI OPERATORI

29 Aprile 2022 Off Di Marco Naponiello

EBOLI, 29/04/2022

Al Direttore Generale A.S.L. Salerno

Dott. Mario IERVOLINO

Al Direttore Sanitario

Asl Sa

Al Direttore Amministrativo

Asl Sa

Ai Direttori Sanitario/Amministrativo

 DEA Eboli-Battipaglia-Roccadaspide

LORO SEDI

OGGETTO: Invito e diffida al pagamento dell’orario di lavoro svolto e imputabile al tempo di

vestizione e svestizione.

La scrivente organizzazione sindacale intima codesta Spett.le Azienda al riconoscimento e all’adeguamento del tempo tuta sul proprio stipendio e della contribuzione per il futuro nonché il pagamento degli arretrati. Ciò al fine di evitare l’instaurarsi di singole vertenze da parte dei lavoratori che comporterebbero un ulteriore aggravio di spese per l’azienda. Giacché ci risulta che in altri presidi ospedalieri di questa ASL Sa vengono percepiti tali pagamenti.

Il personale sanitario e tecnico-sanitario è tenuto indossare e dismettere la divisa di lavoro, per intuibili ragioni di igiene, negli stessi ambienti dell’Azienda.

Trattandosi di attività obbligatoria, accessoria e propedeutica alla prestazione di lavoro, il “tempo-tuta” costituisce lavoro effettivo e, dunque, dovrebbe essere retribuito.

Questo il principio ribadito dalla Corte di Cassazione civile, Sezione lavoro, nell’ordinanza n. 17635 del 1° luglio 2019.

Decisione confermata dalla Corte di Cassazione secondo cui, per il lavoro all’interno delle strutture sanitarie, anche nel silenzio della contrattazione collettiva integrativa, il tempo di vestizione e svestizione dà diritto alla retribuzione, essendo tale obbligo imposto, in via implicita, dalle superiori esigenze di sicurezza ed igiene riguardanti sia la gestione del servizio pubblico sia la stessa incolumità del personale addetto Cass., ordinanza 25 febbraio 2019, n. 5437.

Inoltre alla luce della sentenza N°3901, la scrivente Segreteria Aziendale UILfpl, sulla scorta di quanto già opportunamente evidenziato sollecita insistentemente di istituire una “retribuzione” da destinare ai tempi di vestizione e svestizione del personale del comparto sanità.

Pertanto, in caso contrario, la UIL FPL si attiverà per la tutela dei diritti ed interessi nelle sedi opportune, invitando i singoli lavoratori a contattarci per l’espletamento dell’azione legale individuale per il riconoscimento degli arretrati spettanti.

Infine fiduciosi in un positivo riscontro, si porgono cordiali saluti. Si resta in attesa di urgentissimo riscontro.

Coordinamento Sanità pubblica UIL FPL                                                                                              Segretario UIL FPL

Kotulak ilona iza                                                                                                                                               Sparano Vito