L’ECONOMIA CAMPANA DEVE RIPARTIRE DAI TERRITORI. A SAPRI UN INCONTRO SULL’AGRICOLTURA SOSTENIBILE E L’INDUSTRIA 4.0 . ATTESO IL PRESIDENTE NAZIONALE DI CONFINDUSTRIA, VINCENZO BOCCIA 

L’ECONOMIA CAMPANA DEVE RIPARTIRE DAI TERRITORI. A SAPRI UN INCONTRO SULL’AGRICOLTURA SOSTENIBILE E L’INDUSTRIA 4.0 . ATTESO IL PRESIDENTE NAZIONALE DI CONFINDUSTRIA, VINCENZO BOCCIA 

18 Dicembre 2019 Off Di Marco Naponiello

 

 

Sapri – Si svolgerà lunedì 23 dicembre alle 18,30, presso la Casa del Buon Pastore di Sapri, l’incontro confronto su una tematica particolarmente sentita e discussa “ L’economia campana deve ripartire dai territori. Agricoltura sostenibile e industria 4.0 per rilanciare il il Mezzogiorno“.  L’iniziativa si inserisce nell’ambito degli eventi natalizi sapresi ed ha l’obiettivo di fare un punto rispetto alla situazione agroalimentare ed industriale del Cilento e in generale delle Zone interne. Oltre ai saluti iniziali del sindaco di Sapri, Antonio Gentile, del presidente della provincia Michele Strianese, e del presidente dell’Associazione Oltre Pisacane, Franco Maldonado, interverranno, Vito Busillo – Presidente Provinciale Coldiretti, Domenico Raimondo– Presidente Consorzio Mozzarella di Bufala Campana Dop,Tommaso Pellegrino – Presidente PNCVDA. Particolarmente attesa la presenza del numero uno degli industriali, Vincenzo Boccia. A moderare i lavori la giornalista Rosaria Sica, giornalista de Il Sole24ore.  “Siamo felici di ospitare un parterre così strutturato – spiega il Sindaco Antonio Gentile -.

I nostri territori hanno bisogno di visibilità, quella buona, quella utile per crescere e costruire un futuro alle nuove generazioni. Oltre a valorizzare le nostre eccellenze è necessario creare i presupposti affinché i giovani trovino un lavoro adatto ai loro percorsi di studio senza essere costretti a lasciare la loro città. Partiamo da qui per rilanciare la nostra economia sia agricola che industriale”.  Un incontro-confronto fortemente voluto dall’Associazione “Oltre Pisacane” e da “Terre del Bussento”. “La presenza dei presidenti di Coldiretti, del Consorzio della mozzarella Dop, del Parco nazionale Cilento, Diano e Alburni e del Presidente Nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia, per noi è di fondamentale importanza, attesta che il nostro territorio può e deve fare ancora di più per raggiungere obiettivi più ambiziosi superando il gap della distanza dai centri più grandi. Se si vuole, tanto ancora si può fare” – ha aggiunto Matteo Martino, Terre del Bussento, promotore dell’iniziativa.