MASTERPLAN COSTA SUD SALERNO SUD: FIRMATO IL PROTOCOLLO

MASTERPLAN COSTA SUD SALERNO SUD: FIRMATO IL PROTOCOLLO

19 Novembre 2019 Off Di Marco Naponiello

Un raggiante Sindaco di Eboli,Massimo Cariello, ha affermato dopo apposta la ratifica:” Firmato il master Plan costa Sud Salerno: Eboli cresce!”

Oggi in Regione Campania abbiamo firmato il protocollo d’intesa della fascia costiera, lo strumento che consentirà all’intera costa salernitana a sud di Salerno uno sviluppo reale.

Il documento “Rigenerazione e valorizzazione del Litorale Salernitano Sud” ha come primo firmatario il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a cui va il mio ringraziamento per aver fortemente voluto e sostenuto il percorso, e a Franco Alfieri coordinatore nominato dalla Regione per l’importante lavoro di raccordo svolto nel raggiungere questo obiettivo.

Con la firma del protocollo d’intesa la Citta’ di Eboli raggiunge l’obiettivo di realizzare una rete territoriale ed istituzionale insieme con i Comuni di Salerno, Pontecagnano, Bellizzi, Battipaglia, Agropoli, Capaccio e Santa Maria di Castellabate per una serie di interventi che puntano alla salvaguardia della costa, rilanciando le condizioni per il turismo ed andando verso una nuova economia che guarda all’occupazione ed alla crescita attraverso un piano complessivo che mette l’intera piana del sele al centro dello sviluppo agricolo e turistico.

IL COMMENTO

Un’intesa chi si aspettava da tempo è quella che la regione Campania ed i comuni della Costa sud di Salerno hanno sottoscritto oggi pomeriggio: dunque un protocollo d’Intesa un masterplan per la valorizzazione del Litorale a sud del Capoluogo.

All’appuntamento erano presenti per la ratifica istituzionale oltre al presidente Vincenzo De Luca all’ assessore Bruno Discepolo anche il consigliere al ramo Franco Alfieri; diversi i comuni interessati rappresentati dei loro Sindaci: parliamo di Agropoli, Eboli, Battipaglia, Bellizzi, Capaccio- Paestum, Pontecagnano Faiano, Castellabate il tutto finalizzato alla programmazione integrata e cosi creare rete sugli interventi e i soggetti che saranno interessati; come parimenti le azioni i procedimenti da porre in essere questa lunga Litoranea.

Si parla infatti di rigenerazione paesaggistica ed ambientale, viepiù di riqualificazione della rete viaria connessa ad una forte promozione dal punto di vista turistico, cercando al contempo di promozionare pacchetti turistici, in una ottica di marketing d’area riguardante le peculiarità storiche ed enogastronomiche della zona. Non dimenticandosi naturalmente , una sinergia di crescita del comparto agroalimentare- bufalino, ed infine il potenziamento dell’ordine pubblico, il quale finisce per essere il punto cardine dell’ambizioso progetto d’area vasta.