PIERA CARLOMAGNO ALLA RASSEGNA “LIBRI IN TEATRO”

PIERA CARLOMAGNO ALLA RASSEGNA “LIBRI IN TEATRO”

12 Novembre 2019 Off Di Marco Naponiello

 

Stasera ore 18.00 Teatro Ridotto a Salerno, via Guerino Grimaldi civico 7.

Nota Social.

La famosa scrittrice salernitana, PIERA CARLOMAGNO, è giornalista professionista e Presidente dell’associazione noir “Porto delle nebbie”, che organizza il SalerNoir Festival.
Nell’ambito di un suo lungo tour in tutt’Italia di promozione del suo nuovo lavoro letterario dal titolo “Una favolosa estate di morte” farà tappa martedi’ prossimo,12 novembre alle ore 18.00, presso il TEATRO RIDOTTO di Salerno, in via G. GRIMALDI 7, ospite della rassegna letteraria “LIBRI IN TEATRO – II ^ edizione”, iniziativa voluta fortemente dal direttore artistico del Teatro delle Arti di Salerno Claudio Tortora e dallo stesso direttore artistico del teatro Ridotto, Gianluca Tortora. La direzione artistica della kermesse letteraria è stata affidata a Francesco GRILLO, giornalista freelance e blogger.

Trama del Libro:
Accadono fatti terribili nella terra di mezzo tra Matera e Potenza, frontiera selvaggia che si ripiega su se stessa come le ripide gole che la solcano. E così una notte di giugno, nei calanchi vicino Pisticci, un uomo e una donna vengono assassinati brutalmente. Lui è Sante Bruno, architetto con entrature che contano. Lei, Floriana Montemurro, una ragazza bellissima, figlia di un potente notabile. Il duplice omicidio scuote la monotonia di una provincia in cui il pettegolezzo vola di bocca in bocca e le lingue sono affilate come rasoi. Indagare sul caso tocca a Loris Ferrara, magistrato in crisi che vuol rifarsi una vita, e all’anatomopatologa Viola Guarino. Abilissima nel leggere la scena del crimine, convinta sostenitrice dei metodi scientifici d’indagine, la Guarino ha un sesto senso prodigioso. “Strega” la chiamavano da bambina. “Strega” pensano oggi di lei i suoi concittadini. E del resto, è la nipote di Menghina, celebre lamentatrice funebre della Lucania, una che ha trasformato la morte in professione e di stranezze se ne intende. Turbata dai sentimenti che prova per l’ombroso Ferrara, Viola si getta a capofitto nell’inchiesta. Mentre incombono i preparativi per Matera 2019 Capitale della Cultura e il futuro si porta appresso milionarie speculazioni sugli antichi Sassi, dovrà confrontarsi con i misteri di un Sud in cui tutto sta cambiando anche se nulla cambia mai davvero.Piera Carlomagno svela, con eleganza e discrezione, il male profondo di una terra insieme ai tormenti e alle malinconie delle donne che la abitano.

L’INGRESSO ALL’EVENTO E’ GRATUITO.