PONTECAGNANO FAIANO. Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di frontiera” ORIZZONTI DI ATTESA di Michela Liberti

PONTECAGNANO FAIANO. Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di frontiera” ORIZZONTI DI ATTESA di Michela Liberti

4 Maggio 2022 Off Di Marco Naponiello

Pontecagnano Faiano. Domenica 1° maggio 2022 alle ore 10.00 al Museo archeologico
nazionale di Pontecagnano “Etruschi di frontiera” è stata inaugurata la mostra di arte
contemporanea “ORIZZONTI DI ATTESA” di Michela Liberti, organizzata dalla Direzione
regionale Musei Campania in collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano,
l’Associazione Paesaggi Narranti – sezione Artéclaté, il blog Ivoltidicassandra, Circolo
OcchiVerdi Legambiente Pontecagnano e il Centro Commerciale Naturale “Pontecagnano
C’entro”.
L’esposizione delle opere di Michela Liberti, al Museo di Pontecagnano fino al 29 maggio,
si possono ammirare dal martedì alla domenica, dalle ore 09:00 alle ore 19:00. L’evento si
inserisce nell’ambito delle iniziative di valorizzazione dell’arte contemporanea promossa
dal #MAP che, grazie anche alla sua crescente offerta culturale che raggiunge un pubblico
sempre più ampio e alle numerose collaborazioni con enti e associazioni del territorio, si
configura come polo di riferimento per la comunità picentina.
La mostra, a cura di Giovanni Cardone, è un percorso artistico in cui lo spazio della
superficie pittorica diviene spazio mentale, l’artista si pone domande che affondano nelle
questioni etiche della postmodernità, e diventa sintesi di segni e di senso per catturare,
condensare e sospendere il Tempo. La tensione interiore dell’artista è sublimata nei
cromatismi e nella ricchezza dei particolari, mentre sullo sfondo emerge tutta la modernità
dell’oggi tumultuoso e veloce in cui Michela Liberti riesce ad offrire uno spazio silenzioso
di riflessione interiore, quanto mai personalissima.
L’iniziativa è organizzata nel rispetto della normativa Covid vigente, per l’accesso al museo
è obbligatorio indossare la mascherina e seguire le indicazioni del personale.
Michela Liberti (Mikela Liberti) è un’artista napoletana che affonda le sue radici nella
cultura classica. Dopo aver conseguito il diploma in scenografia e costume presso
l’Accademia di Belle Arti di Napoli, si dedica alla realizzazione di numerose scenografie
teatrali, disegnandone i bozzetti e collaborando alla successiva installazione. Nel periodo
accademico sviluppa un interesse spiccato per la pittura e la scultura fino a frequentare le
scuole di Gianni Pisani, Ninì Sgambati e Augusto Perez. Successivamente lavora presso
laboratori di scenografia come decoratore; con lo studio della pittura e la messa in posa delle
scenografie teatrali inizia uno studio approfondito del colore. La costante ricerca nella
pittura e le innumerevoli opportunità che essa concede genera un numeroso repertorio che
confluirà nella sua prima mostra personale. Dal 2003 fino al 2016 collabora per diverse
edizioni del Festival delle Ville Vesuviane, in qualità di Assistente alla Scenografia. A
partire dal 2010 partecipa alla collettiva ‘Artisti all’Ombra del Vesuvio’ presso Villa
Macrina a Torre del Greco (Napoli). Nel 2016 partecipa con una installazione presso il PAV,
Parco Arte Vivente – Centro Sperimentale d’Arte Contemporanea, di Torino. Da diversi anni
Michela Liberti partecipa a diverse collettive di livello nazionale, ma nel contempo continua
il suo percorso scenografico in ambito teatrale. Nel 2021 la sua opera dal titolo “Novembre
2019” viene pubblicata sulla rivista ART NOW sul numero III – anno 2021 edizione
Maggio/Giugno, con la stessa partecipa al Premio d’Arte internazionale “Dante Alighieri”,
che inoltre viene video proiettata all’esposizione del Festival “Cultura Identità” a Casale
Monferrato e a Firenze presso Palazzo Borghese per il premio “Vita Nova”. Nel 2021
espone al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli – con “ORIZZONTI DI ATTESA” a cura di
Giovanni Cardone. Nel 2022 partecipa alla competizione d’arte “I paesaggi del Patrimonio
di Napoli e Provincia”.