SanitàSindacato

CARENZA DI PERSONALE ALL’OSPEDALE DI EBOLI: LA DENUNCIA DELLA UIL-FPL

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, la lettera aperta dei vertici della UIL-FPL del presidio ospedaliero cittadino ovvero: i dottori Giancarlo Giolitto ed Angelo Catalano del coordinamento medici, e di Vito Sparano, delegato della segreteria generale, inerente la carenza di personale sanitario ed amministrativo che persiste nel nosocomio eburino.

__________________________________________________________________________________________

Eboli, 5 giugno 2020

Al        Direttore Generale A.S.L. Salerno

Dott. Mario IERVOLINO

Al        Direttore Sanitario A.S.L. Salerno

Dott. Ferdinando PRIMIANO

Al        Direttore Amministrativo A.S.L. Salerno

            Dott.ssa Caterina PALUMBO

Al        Direttore S.G..R.U.

            Dott. Francesco Avitabile

Al       Sindaco della Città di Eboli

             Dott. Massimo CARIELLO

e, per conoscenza       

Al       Governatore Regione Campania 

             Dott. Vincenzo De Luca

Alle     Direzioni Sanitaria ed Amministrativa

del Presidio Ospedaliero di Eboli 

Alla     Segreteria Generale UIL FPL Salerno

Agli     Onorevoli ebolitani presso la Camera dei

                   Deputati di Roma

LORO SEDI

 

Oggetto: persistente carenza di personale Presidio Ospedaliero di Eboli – Richiesta di assegnazione urgente di unità di personale sanitario ed amministrativo.  

 

Nel corso degli ultimi anni, questa Organizzazione Sindacale ha ripetutamente rappresentato il disagio correlato alla persistente carenza di personale, sia medico che di comparto, le cui conseguenze sono ben note a tutti, sicuramente anche ai vertici aziendali cui la presente è indirizzata.

Dal rappresentare, è giunto però il momento di denunciare con fermezza il conseguente ed il contestuale riverbero: la preoccupante compromissione dell’assistenza ai malati.

Le SS.LL. avranno sicuramente appreso più volte dalla stampa la drammatica situazione in cui versano le UU.OO. di CHIRURGIA, CARDIOLOGIA, ORTOPEDIA, UROLOGIA, OTORINOLARINGOIATRIA, CENTRO TRASFUSIONALE, LABORATORIO ANALISI, ANATOMIA PATOLOGICA, MALATTIE INFETTIVE, NEUROLOGIA, OCULISTICA, NEFROLOGIA E DIALISI, MEDICINA. ANESTESIA RIANIMAZIONE, SALE OPERATORIE, PRONTO SOCCORSO.

In pratica, tutte!

Per quanto riguarda le motivazioni della denunciata carenza, si ritiene siano per tutti facilmente desumibili.

Alle suddette UU.OO., si aggiunga ora anche la ormai non più sostenibile carenza di personale amministrativo attualmente in forza alla DIREZIONE AMMINISTRATIVA del P.O., nonostante i pur lodevoli sforzi delle poche unità ancora in servizio.

Da evidenziare, inoltre, come il carico di lavoro di ognuno sia divenuto ancor più gravoso e stressante a causa dell’emergenza Covid 19. La Direzione Sanitaria del PO è stata fortemente sollecitata ad adeguarsi al mutevole sviluppo dell’epidemia impegnandosi in numerose attività tese a recepire e soddisfare le direttive aziendali favorendone lo sviluppo (vd. il potenziamento dell’attività di biologia molecolare, come già evidenziato con nota UIL FPL del 25 maggio 2020 su “rilevanza test diagnostica molecolare nel P.O. di Eboli”) ed adattandole al difficile contesto architettonico ambientale (vd. ad esempio il completamento dei lavori di ristrutturazione di alcuni presidi, la concezione di un percorso esterno dedicato ai pazienti sospetti/affetti COVID 19, l’attivazione di un varco di rilevamento temperatura con tecnologia ad infrarossi posizionato all’ingresso del Presidio, altri provvedimenti tesi alla ripresa delle attività ambulatoriali, etc.). Questi provvedimenti hanno creato un clima più favorevole alla graduale ripresa delle attività ospedaliere ( è anche doveroso segnalare che nessun lavoratore, a nostra conoscenza, è risultato affetto) ma la carenza di personale in tutti i settori del PO, unitamente all’effetto burnout ed alle assenze perduranti  per l’ emergenza, rende impossibile la ripartenza delle attività e mina fortemente le basi per la vita futura dell’Ospedale.

Pertanto, si chiede, stante quanto tutto sopra rappresentato, l’assegnazione urgente di unità mediche, infermieristiche, di supporto ed amministrative, anche in considerazione non solo della “ripartenza” di tutte le attività, ma anche dell’imminente periodo estivo, rispetto al quale si ha l’obbligo di concedere il normato periodo di ferie “di almeno quindici giorni continuativi” (art. 33 – punto 12 – CCNL 21/5/2018).

Il difetto di quanto richiesto ed in assenza di soluzioni alternative, concretizzerà assunzione di responsabilità da parte delle SS.LL., nella piena consapevolezza di eventuali conseguenze.

Infine, al Sindaco di Eboli, cui la presente è opportunamente inviata, si chiede autorevole intervento a tutela delle eccellenze operanti nel locale Presidio Ospedaliero, da lui ricorrentemente menzionate.

 Coordinamento UIL FPL Medici P.O. di Eboli        Delegato Segreteria Generale UIL

dr. Giancarlo Giolitto dr. Angelo Catalano                               Vito Sparano                                    

                                

Comment here


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/xpyqoksk/public_html/wp-includes/functions.php on line 4673